Carolina Farina

Carolina Farina (Cremona, 1987)
Sono una street photographer e junior curator con base a Roma. Diplomata in Fotografia presso l’Accademia di Belle Arti di Brera di Milano dedico la mia ricerca artistica alle micro-narrazioni del quotidiano con un particolare interesse verso gli oggetti residuali e verso la composizione di immagini frammentarie e stranianti. Sono junior curator per il collettivo curatoriale Routes Agency – Cura of Contemporary Arts, collettivo curatoriale con sede a Roma con il quale curo il web magazine roots§routes – research on visual cultures. Nel 2012 ho esposto presso lo Spazio B.Go Loreto SP/CRAC othervision di Cremona le fotografie del progetto OB-VIAM dedicato agli spazi pubblici abbandonati della città. Ho partecipato al progetto fotografico Uomini Dentro sui detenuti lavoratori del carcere di San Vittore di Milano insieme ai fotografi Gloria Pasotti e Filippo Messina esposto a cura di Paola di Bello presso la Fabbrica del Vapore (2011) e presso la Galleria San Fedele di Milano (2012).
Nel 2016 la fanzine Carole – Storie dalla città è stata selezionata per la mostra collettiva Braeraklasse#2 – Photographic Exhibition parte dell’annuale edizione milanese di Studi Festival.
Carole – Storie dalla città nasce nel 2014 come una serie di fanzine d’artista autoprodotta. È pensata come una serie di quaderni urbani che fissano il loro sguardo su particolari non esaustivi, come quando camminando ci si ferma a sbirciare l’interno di una casa da una finestra a bordo strada. I primi cinque numeri realizzati sono Europaexpress, Casa di bambola, È l’ora che pia, Aurora e Altrove. Ogni Carola ha un canovaccio tematico a partire dal quale ho coreografato un racconto collettivo che danza le storie della città, non una città in particolare quanto il palinsesto frenetico e persistente di incrociarsi di vite che si sfiorano spesso senza fermare a guardarsi.